Vegan Eggplant Parmesan ossia Parmigiana!

Parmigiana_03

Dove eravamo rimasti? Ah sì…all’anno scorso! Voi non potete capire quanto mi sia dispiaciuto lasciarvi così, ma onestamente gestire due blog contemporaneamente, una famiglia, la vita e tutto il resto non è certo una cosa semplice. Io pensavo di farcela e invece…

Sto facendo delle modifiche sul mio primo blog (quello di beauty per capirci) e non appena saranno pronte conto di inserire uno spazio nel blog riservato alla cucina vegan, in modo che non debba gestire due spazi separati, tanto chi mi segue qui, probabilmente mi segue anche su MaryMakeup e quindi vi faccio risparmiare tempo e fatica…che ne pensate?

Oggi vi parlo di parmigiana, un piatto che amo tantissimo e che non vedevo l’ora di fare nella versione vegan! Vediamo subito quali sono gli ingredienti:

  • melanzane
  • sugo
  • mozzarella di riso o qualsiasi altro formaggio veg che preferite
  • sale q.b
  • olio q.b

Come prima cosa lavate le melanzane e fatele a fette non troppo basse. Mettetele su una teglia da forno, salatele (da entrambi i lati) e passate un goccio d’olio sopra ogni fetta. Infornatele per 15 minuti a 200 gradi. Trascorso questo tempo, tiratele fuori dal forno, quindi giratele, metteteci sopra prima il sugo e poi il formaggio veg e infornate di nuovo per 5/7 minuti sempre a 200 gradi.

Parmigiana_01

Parmigiana_02

Quanto saranno cotte, mettete le varie fette una sopra l’altra e se volete spolverizzatele con del parmigiano vegan o con del lievito alimentare in scaglie. Come ultima cosa aggiungete una foglia di basilico fresco e servite. Sono ottima anche fredde!

Facili vero? E…sono buone da leccarsi i baffi! Se le fate, fatemi sapere come vi sono venute e se vi sono piaciute!

Buon appetito!!!

Frittata (egg-free) di patate e verza

O_VP_01

Eccomi qui con un’altra ricetta veloce veloce e buona da morire. Sapete che è una buona regola consumare frutta e verdura di stagione e quindi oggi vi propongo un bel piatto unico fatto con patate e verza.

Ingredienti:

  • 3/4 patate medie
  • mezza verza
  • cipolla
  • sale
  • pepe
  • olio

E’ un piatto che faccio spesso ultimamente perché mi piacciono tantissimo le patate e anche perché è un piatto unico facile, buono e tutto sommato anche veloce (circa 20 minuti).

Mettete le patate in acqua salata e lessatele. Non dovranno essere troppo cotte, quindi quando saranno pronte, ma non morbidissime scolatele e lasciatele raffreddare. Nel frattempo mettete un po’ di cipolla in una padella e lasciatela per qualche minuto (non fatela bruciare mi raccomando). Dopo aver tagliato la verza a striscioline, lavatela ed aggiungetela alla cipolla. Io a questo punto aggiungo mezzo bicchiere d’acqua, sale e pepe e copro con il coperchio.

O_VP_02

Non appena la verza sarà cotta (circa 10/15 minuti), sbucciate le patate e schiacciatele. Adesso non vi rimane altro da fare che aggiungere le patate alla verza ed amalgamare bene. Aggiustate di sale e pepe.

Prendete una padella larga e non alta (dovrete girare la frittata) e mettete un goccio d’olio, a questo punto aggiungete il composto di verza e patate e schiacciate bene (come vedete nella foto in alto). Lasciate cuocere 5 minuti da una parte e 5 minuti dall’altra. Per girare la frittata aiutatevi con un piatto.

E’ buona anche calda, ma è spettacolare tiepida e si taglia anche meglio, eccola:

O_VP_03

 

Beh non mi resta che dirvi…buon appetito!!!

Pesto al cavolo nero

P_CN_06

Beh spero che questa foto vi abbia fatto venire fame…io adoro la pasta al pesto! Si ma questo non è un pesto come tutti gli altri, questo è il pesto al cavolo nero!

Farò un post quanto prima per parlarvi dell’importanza di mangiare frutta e verdura di stagione, quindi da questa piccola premessa avrete capito che il cavolo nero è una verdura di stagione che non si trova ovunque però, ma che non manca in nessun banco ben fornito di un mercato.

Ultimamente faccio la spesa solo al mercato (per quanto riguarda frutta e verdura almeno) e questo non solo mi permette di risparmiare moltissimo, ma di mangiare solo prodotti freschi, spesso e volentieri a Km 0, che difficilmente riuscirei a trovare al supermercato sotto casa.

Ma torniamo al fantastico cavolo nero….

Dopo averlo sbollentato in acqua salata per circa 15 minuti, va messo nel robot da cucina:

P_CN_02

P_CN_03

e vanno aggiunti i seguenti ingredienti:

  • aglio
  • pinoli
  • sale
  • pepe
  • olio

P_CN_04

Vi consiglio di non buttare via l’acqua di cottura del cavolo (è fantastica per preparare delle ottime minestre). Se il composto è troppo denso, aggiungete un po’ di acqua di cottura fino a quando non avrete ottenuto la consistenza che preferite.

P_CN_05

Ecco qui il pesto al cavolo nero pronto per condire un bel piatto di pasta. Io l’ho usato per condire la mia pasta d’avena integrale preferita:

P_CN_07

Un piatto buonissimo…mio marito adora questo pesto, anche perché dice che è l’unico che non gli rimane sullo stomaco. Beh sono soddisfazioni, no?

Io ve lo consiglio, è strepitoso! Buon appetito xxx